Peccato confessato, mezzo perdonato

In questi mesi mi sono imbattuto in un pensiero con il quale Carlo Collodi giustificava alcune licenze che si è preso durante la traduzione delle fiabe presenti in I Racconti delle Fate.

Qua e là mi feci lecite alcune leggerissime varianti, sia di vocabolo, sia di andatura di periodo, sia di modi di dire: e questo ho voluto notare qui di principio, a scanso di commenti, di atti subitanei di stupefazione e di scrupoli grammaticali o di vocabolario. Peccato confessato, mezzo perdonato: e così sia

Queste righe raccolgono lo spirito con il quale porto avanti Pillole e spero che abbiate modo di apprezzare anche il nuovo ciclo di pillole.

Un ciclo che considero un parto plurigemellare… è vero, manca ancora qualcosina (sono andato lunghissimo sta volta, sono mesi intensi… sigh!), ma il materiale prodotto è più che sufficiente per avviare il nuovo ciclo.

Perciò sono lieto di annunciare che le nuove pillole vi aspettano nel solito spazio digitale dal 27 febbraio.

A mille ce n’è, nel mio sito di pillole da narrar,

Venite con me, nel mio mondo musicale per sognar…

Non serve l’ombrello, il cappottino rosso o la cartella bella per venire con me…

basta un po’ di fantasia e di bontà

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...